Campello sul Clitunno

Barberini, in prima linea contro sepsi

"L'Umbria è in prima linea nella lotta alla sepsi, sindrome complessa e di difficile gestione, con azioni concrete promosse dal 'Centro per la gestione del rischio sanitario e la sicurezza del paziente' e attività di sensibilizzazione dei cittadini e del personale sanitario per il riconoscimento e il trattamento tempestivi della stessa": lo ha sottolineato l'assessore regionale alla Salute, alla Coesione sociale e al Welfare, Luca Barberini. Lo ha fatto in occasione della "Giornata mondiale della sepsi", istituita per informare le persone su questa patologia, che in Umbria ha fatto registrare 3.003 ricoveri, con una mortalità del 31 per cento. "Con l'obiettivo di riconoscere e trattare tempestivamente questa malattia e ridurne la mortalità - ha detto l'assessore - la Regione, grazie al 'Centro per la gestione del rischio sanitario e la sicurezza del paziente' ha definito linee guida regionali, per gli operatori sanitari al fine di garantire interventi diagnostico-terapeutici omogenei".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie